27 Ottobre 2015

Alprostadil crema (Vitaros):
un nuovo farmaco per il trattamento della disfunzione erettile

impotenza disfunzione erettile

L’impotenza (o disfunzione erettile) viene definita come l’impossibilità di raggiungere e mantenere un’erezione peniena adeguata per una soddisfacente attività sessuale. Si tratta di un problema estremamente diffuso e con incidenza in costante aumento.

Nel recente passato l’introduzione di farmaci come viagra o cialis ha rivoluzionato la terapia della disfunzione erettile con percentuali di successo variabili dal 60 al 90 % dei casi, a seconda della gravità del problema e della causa. Oggi questi farmaci (appartenenti alla categoria degli “inibitori della 5-fosfo-diesterasi”) rappresentano la prima opzione terapeutica per la cura della disfunzione erettile.

Da pochi giorni è disponibile in Italia un nuovo farmaco ad azione topica, vitaros, che rappresenta una nuova alternativa per la terapia di questa problematica sessuale. I risultati preliminari sembrano evidenziare una buona efficacia; la sua semplicità di utilizzo e l’assenza di effetti sistemici rappresentano il punto di forza di questa nuova formulazione terapeutica.

Meccanismi alla base dell’erezione e cause della disfunzione erettile:

L’erezione è essenzialmente un processo emodinamico di vasodilatazione che come ultimo fenomeno prevede l’aumento del flusso sanguigno all’interno dei corpi cavernosi del pene. E’ in realtà un evento estremamente complesso risultato di una precisa interazione tra fenomeni psicologici, nervosi, vascolari e ormonali e richiede l’integrità delle strutture anatomiche peniene. Un eventuale problema in uno di questi settori può essere la causa della disfunzione erettile. L’impotenza può infetti essere distinta in:

Molto spesso la causa è in realtà multifattoriale e in molti casi non si riesce ad identificare con precisione il meccanismo responsabile della comparsa dell’impotenza. E’ dimostrato come alcuni aspetti dello stile di vita possano contribuire alla genesi del problema: il fumo, la sedentarietà, l’obesità, l’alcoolismo e la dieta iperlipidica sono tutti fattori di rischio per l’insorgenza della disfunzione erettile.

Farmaci disponibili per il trattamento della disfunzione erettile:

Il compito dell’urologo o dell’andrologo di fronte al paziente con disfunzione erettile è quello – quando possibile - di identificare la causa dell’impotenza e risolvere il problema curando direttamente la causa. Questo, nella realtà, avviene soltanto in una minoranza di casi. Il medico deve inoltre incoraggiare il paziente a modificare il suo stile di vita in modo da eliminare eventuali fattori di rischio (evitare il fumo, la sedentarietà, una dieta con eccessivo introito di zuccheri semplici, lipidi, alcool). Quando questo non è sufficiente si possono utilizzare farmaci sintomatici: si tratta quindi di farmaci capaci di promuovere il processo dell’erezione ma senza alcuna azione sulla causa del problema. Si distinguono:

  1. Inibitori della 5-fosfo-diesterasi (5PDEi): sildenafil (Viagra), tadalafil (Cialis), vardenafil (Levitra) e avanafil (Spedra). Si assumono per bocca, hanno pochi effetti collaterali e funzionano bene. Perché si verifichi l’erezione è necessaria una adeguata stimolazione sessuale. Hanno realmente cambiato le sorti della maggior parte delle persone che soffrivano di impotenza. Tuttavia:
    • una percentuale variabile tra il 10 e il 40% non trova benefici con queste cure;
    • un certo numero di persone (non molte per la verità) evita questi farmaci per i possibili effetti collaterali (mal di testa, costipazione nasale, disturbi della vista);
    • in alcuni pazienti questi farmaci sono controindicati per la possibile pericolosa interazione con altre terapie (come ad esempio i nitrati)
  2. Farmaci ad azione locale. caverject e muse per la disfunzione erettile Si somministrano direttamente a livello penieno mediante iniezione diretta nei corpi cavernosi (come nel caso di caverject) o introduzione con apposito applicatore all’interno del canale uretrale (muse). Il principio attivo di questi farmaci è alprostadil (prostaglandina E1), un potente vasodilatatore capace di indurre l’erezione anche in assenza di stimolazione sessuale.
    Caverject, in particolare, ha realmente un’ottima efficacia (superiore al 90%) ma il suo impiego è fortemente limitato dalla “traumaticità” dell’iniezione peniena e dal rischio di effetti collaterali locali, come l’insorgenza di priapismo (un’erezione eccessivamente prolungata e dolorosa) o la fibrosi del pene.
    Muse ha percentuali di successo inferiori a fronte di una modalità di somministrazione solo lievemente meno fastidiosa: prevede infatti un introduttore che deve essere inserito per alcuni centimetri all’interno dell’uretra.

La non totale efficacia dei farmaci ad assunzione orale (5PDEi), i loro possibili effetti collaterali o eventuali interazioni con altre terapie e le problematiche legate all’utilizzo dei farmaci ad azione locale sono tutti aspetti che potrebbero essere superati con questo nuovo farmaco ad azione topica, il vitaros.

Vitaros: caratteristiche del farmaco e modalità di utilizzo:

vitaros alprostadil crema

Il principio attivo di vitaros è sempre alprostadil (prostaglandina E1), la stessa sostanza presente nel caverject e muse. Vitaros – analogamente agli altri farmaci a base di alprostadil – prevede una somministrazione locale a livello del pene. La sostanziale differenza sta nella semplicità e atraumaticità del modo di somministrazione: è infatti sufficiente far cadere una goccia del farmaco nel meato uretrale esterno.

In passato erano stati proposti altri farmaci a base di alprostadil crema da applicare direttamente sul pene: la loro efficacia si era dimostrata insufficiente a causa dell’incompleto assorbimento del farmaco attraverso la cute e le mucose locali. Per superare questo problema – all’interno di vitaros – è stata introdotta una sostanza (chiamata DDAIP o dodecil dimetilamino propionato) capace di aumentare la permeabilità delle mucose e facilitare il passaggio dell’alprostadil all’interno dei corpi cavernosi.

vitaros alprostadil crema

Vitaros è una crema di colore bianco fornita in un contenitore monodose dotato di stantuffo: l’estremità del contenitore dovrà essere posizionata in stertta vicinanza con la punta del pene; il meato uretrale esterno deve essere leggermente allargato con le dita; infine sarà sufficiente premere lentamente lo stantuffo e far cadere il farmaco all’interno del tratto finale dell’uretra. L’erezione compare dopo un periodo variabile da 5 a 30 minuti dall’applicazione ed è indipendente dalla stimolazione sessuale. La durata dovrebbe essere superiore ai 60 minuti, sebbene sia variabile da paziente a paziente.

Vitaros è commercializzato in Italia da Bracco; è disponibile in due dosaggi: 200 e 300 microgrammi; ogni confezione contiene 4 applicatori monodose e ha un prezzo di 48 euro. E’ importante ricordare che vitaros deve essere conservato nel frigorifero: prima di essere utilizzato può stare fino a 3 giorni a temperatura ambiente.

Efficacia e sicurezza di vitaros:

Il farmaco è stato testato in alcuni studi scientifici su diverse migliaia di pazienti. L’efficacia si è rivelata molto buona, soprattutto in presenza di disfunzione erettile di grado lieve o moderato. I risultati sono stati buoni anche in soggetti con patologie concomitanti (diabetici, cardiopatici, prostatectomizzati).
Dato che solo l’1-2% della dose viene assorbita a livello sistemico non sono state registrate interazioni critiche con altri farmaci né severi effetti collaterali sistemici. Gli effetti collaterali, rari e transitori, sono avvenuti quasi esclusivamente a livello locale: arrossamenti nel sito di applicazione, raramente dolore penieno.
Solo il 2,1% degli avventi avversi è stato riferito dalla partner, principalmente correlato a bruciore vaginale.

Conclusioni:

Negli studi preliminari vitaros ha dimostrato una buona efficacia e una sicurezza assoluta. L’assenza di effetti collaterali sistemici e di interazioni con eventuali altre terapie costituiscono un vantaggio rispetto ai tradizionali farmaci somministrabili per bocca (5PDEi). La modalità di somministrazione estremamente veloce e indolore rappresentano sicuramente un punto di forza di questo prodotto. Se l’efficacia venisse confermata anche nella pratica clinica, in futuro potrebbe scalzare farmaci come viagra e cialis nelle preferenze dei pazienti e diventare un farmaco di prima scelta nel trattamento della disfunzione erettile.

Se hai trovato questo articolo interessante clicca sul pulsante g+1 qui sotto:
Usa i link qui sotto per condividere o stampare l'articolo: